giovedì 29 dicembre 2011

biancheria intima rossa

la tradizione vuole che l'ultimo giorno dell'anno si indossi biancheria intima rossa come portafortuna,io vi auguro tanta fortuna,abbondanza e ironia che non deve abbondonarci mai,se no che tristezza!!
certo per indossare queste ci vuole un fisico perfetto,
io mi son divertita molto a fare questo tanga






io invece da brava nonna indosserò anch'io biancheria intima rossa
il mio primo paio di calze!!!!!
le calze sono  bianchieria intima? certo!!! vedete che l' ironia serve? serve, serve,
comunque sia pace e abbondanza a tutti da parte mia

venerdì 16 dicembre 2011

ghirlanda di buon auspicio

fuori dalla mia porta adesso vi è appesa questa ghirlanda di gomitoli realizzata lo scorso anno.
IO LA VEDO COME SIMBOLO DI BUON AUSPICIO PER L' ANNO NUOVO

deve essere che funziona perchè quest'anno non è andato male,belle conoscenze,nuove attività e ora l' avventura del blog.
quindi anche quest'anno la ghirlanda           starà lì per tutto il periodo festivo e anche oltre visto che non è prettamente natalizia.
l 'uncinetto di legno è stato lavorato da un mio nipote che si diletta a lavorare il legno, gli chiesi se poteva farmi degli uncinetti,mi rispose che ci avrebbe provato, e questo è il risultato,mi pare niente male
questa garland of balls(ghirlanda di gomitoli) starà appesa alla porta del mio blog per il periodo festivo pechè sia di buon auspicio a tutti quelli che passeranno a trovarmi.

sabato 10 dicembre 2011

in questi giorni c'è più bisogno di luce

Questi sono i giorni più corti dell'anno,abbiamo bisogno di più luce,ora io lo so che i lampadari quasi quasi non si usano più,ora ci sono i punti luce!!!!
ma io non vedevo l'ora di avere un lampadario simile,realizzato usando vecchi centrini
di diverse forme e diversi colori, ho cucito un bottoncino per chiuderlo attorno al lampadario,
preferisco questi effetti e sfumature di ombre e luci che dei freddi punti luce

sabato 3 dicembre 2011

dottoressa Grace,doveva esser seria

questa è una bambola che ho realizzato usando un tutorial di Luisa DE SANTI.
l ho chiamata GRACE in onore di una dottoressa che ha un nome simile ed ha gli occhi verdi e i capelli neri.
ho chiesto a mia sorella VALERIA ,abile nel ricamo ,di ricamarmi i tratti del viso e le ho chiesto di non farla troppo sdolcinata,lei è una dottoressa!!!
ma poi....... mi è venuto in mente PATCH ADAMS,il dottore che ha inventato la clownterapia,e non ho potuto resistere!un bel naso rosso anche a GRACE!
ma GRACE resta sempre seria  e ha tutti i suoi attrezzi a portata di mano
nello stetoscopio ho inserito un fil di ferro,per i capelli avevo giusto un maglione nero da disfare
non sapevo si fossero conosciuti PATCH ADAMS E ROBIN WILLIAMS,che lo ha interpretato al cinema!
ora vado a rileggermi la storia!

venerdì 25 novembre 2011

l' urlo

quest'opera di Munch rappresenta un lungo grido silenzioso,sordo,e per questo ancora più doloroso,ma che nessuno intorno riesce a sentire.In questo periodo anche io mi sento così.Dentro urlo anch'io.
scusate lo sfogo. vi prometto post più allegri

martedì 22 novembre 2011

manuzzi nichi nichi

ho modificato la fotina del mio profilo perchè questa  mi sembra più in "linea" con questo blog,
queste sono le mie manuzzi nichi nichi e mi piace presentarmi a voi col cuore in mano
   ma la tentazione è stata forte..............
Frida, grandeFRIDA kalo,amata da tutte noi....
potevo resistere alla tentazione di far questa foto?

venerdì 18 novembre 2011

pezzi d' uomo crocchettati in bellavista

questo è il lavoro con cui ho partecipato alla fiera di Forlì  PASSATEMPI E PASSIONI.per il concorso "halloween"
Da adolescente ho letto un libro, pubblicato nel 1967,si intitola PEZZI D'UOMO SCELTI
che parla di un esperimento di fanta-medicina,a  un condannato a morte venivano trapiantati sette organi da sette diverse persone,le più disparate, ad esempio una mano di un prete e queste parti però agivano come se avessero una memoria del passato,quindi potete immaginare le interazioni che potevano avere con un individuo del genere,vi consiglio di leggerlo.quando ho dovuto pensare ad un titolo per il mio "manicaretto"
mi sono ispirata a quel libro.

"se la materia grigia fosse più rosa, il mondo avrebbe  meno idee nere".PIERRE DARC 
ho lavorati metri col tricotin,non avrei saputo in quale altro modo rappresentare un cervello
quando lo lavoravo pensavo:"sarà così un cuore umano? sarà così un' aorta?"

mi piace l' idea di queste orbite degli occhi nei pirottini di carta

ho "insanguinato" il centrino con del colore acrilico rosso.
L' uncinetto ha nella tradizione la funzione di abbellimento di leziosità ,a me a volte piace stravolgerne un pò il senso
questo lavoro mi rievoca molto un film che adoro, ne ho visto anche la versione teatrale, cioè
arsenico e vecchi merletti

adorabili queste vecchie zie!
le vedo molto bene come virtuali cameriere per servirvi del mio manicaretto
volete gradire?

sabato 12 novembre 2011

un' ITALIA senza spigoli

vorrei un Italia così senza spigoli,dove tutti sono uguali,dove nessuno gode di privilegi particolari.
ILcerchio rappresenta l' unione,è sprovvisto di angoli,simboleggia l'armonia.
Dà il senso del movimento circolare.Cioè girevole.
E in Italia molte cose negli ultimi tempi giravano un po' a tutti
speriamo , da adesso in avanti di girare in armonia tutti insieme
io ci spero anche stavolta,adesso più che mai

c'è stato un tempo.....

al supermercato


io e la cassiera sui vent'anni:
arrivo alla cassa, tiro fuori la borsa sopra fotografata
che porto sempre con me
cassiera"che bella! l'ha fatta lei?"
io:"si,l' ho fatta io,l' ho voluta fare così perchè da piccola, quando mia mamma mi mandava a fare la spesa,me ne dava una così,fatta di una retina di plastica che si usava negli anni70',perchè allora non c'erano i sacchetti di plastica,quelli che adesso non possiamo più usare"
cassiera"Già,non ci avevo mai pensato,una volta non c'erano le borse di nylon,io da quando son nata le ho sempre viste"
Mi son sentita vecchia,poi ho pensato che c'è stato un tempo in cui eravamo ecologici, eticamente corretti e non lo sapevamo.
Io c' ero.


mercoledì 9 novembre 2011

odi all' uncinetto

uncinetto
nella
copertina
imbacuccata,
nuovamente
eseguo
trame
tricottate
orgogliosamente










utensile
nobile,
compagnia
ideale,
nutrimento
essenziale,
talvolta
teatralmente
ossessivo




uffa!!
negata
casalinga!
ignoro
necessarie
efficenze,
tardivamente
torno a
ordinare



si chiamano acrostici,sono componimenti in cui le lettere iniziali
della parola formano una frase,sono più carini quando il significato
si avvicina alla parola scelta,io mi diverto a farli, ne ho fatto con i nomi di famigliari e amici, sarei curiosa di sapere se voi riuscite a tirarne fuori di migliori

sabato 5 novembre 2011

maddy bag

Maddalena è una signora che mi ha chiesto una borsa non molto grande,giusto da mettere qualcosa per le sue uscite in bicicletta,


Alda era una signora di 92anni e non c'è più,ma ho ereditato tutte le sue stoffe e bottoni,man mano ve li mostrerò,la stoffa arancione era ad esempio il copridivano della sua casa
ne è venuta fuori questa borsa
che ne dite?

invece questa è la Reneè bag
Renato è un signore di 92anni,che un giorno mi ha detto"vedo tutti che portano la borsa in quel modo(a bandoliera), anch'io ne vorrei una così,visto che ti piace far borse,me ne faresti una con qualsiasi stoffa che hai?"
figuratevi che tipino è Renato!
con un paio di vecchi jeans ho realizzato questa borsa.  Questa delle borse è la mia ultima passione,ho una vecchia macchina da cucire e molta stoffa a disposizione,quindi anche se ho ancora moltissimo da imparare, mi diverto a realizzarne qualcuna, con semplici modelli

alla prossima!


lunedì 31 ottobre 2011

dolcetto o scherzetto

dolcetto


o scherzetto?
ragno fatto insieme al  Social Crochet di Roberta
halloween deve essere dentro le mie tradizioni,in quei pochi anni che ho vissuto in SICILIA, i regali ci dicevano che li portavano i morti,quindi per noi bambini era un giorno felice
non mi dispiace quest'umorismo tragicomico che serve ad esorcizzare le nostre paure più grandi.
quest' anno ho perso l 'amica più cara che forse ho mai avuto,ma so che un giorno,da qualche parte io e ROSANNA  rideremo ancora insieme

sabato 29 ottobre 2011

qualche spiegazione e grazie FRANCESCA!

ringrazio chi ieri mi ha lasciato commenti,grazie di cuore.
volevo spiegarvi il perchè del nome del blog che a molti apparirà strano e posso anche capirle,
hosempre amato la creatività e fin da piccola provavo a creare con qualsiasi materiale,la mia mamma,siciliana,(premetto che anch'io sono nata a palermo,ma dall'età di 3anni vivo in un paesino in provincia di torino) mi diceva"ma tu cu sti manuzzi nichi nichi ......."
ho anche insegnato pasta di sale e fiori di carta e qualche signora mi diceva"con quelle mani da bambola riesci a far tante cose" quindi quando si è trattato di trovare un titolo al mio blog ho pensato a questo, è quello in cui mi riconosco di più.ho pensato al resto d'ITALIA,ma mi son sempre chiesta come fanno i non siciliani a leggere CAMILLERI,che pure ha successo in tutta ITALIA,ora spero sia più chiaro a tutte.
più avanti vi parlerò della  VALDISUSA dove vivo
ora volevo ringraziare FRANCESCA, senza la quale non avrei mai aperto questo blog, perchè forse sarò brava con l'uncinetto,ma non altrettanto a circolare sul web
grazie FRANCESCA,ti abbraccio forte forte



per ringraziarla le ho donato questo
è un portacellulare,ma lavorato con del filato di seta
comprato a MANUALMENTE, un portacellulare l' ho fatto per me e uno per lei
ora non ho più filato, l ho iniziato a lavorare cominciando dal cerchio magico e lavorando a spirale a maglia bassa semplicemente
alla prossima!

... non sapete da quanto tempo aspettavo questo momento!

eccomi, ci sono anch'io,era parecchio tempo che volevo aprire un blog,è giunta l'ora
che emozione!!!!!
al momento non riesco a scrivere altro
mi presento con 2 personaggi che hanno accompagnato la mia infanzia,come avrete già capito il mio grande amore è l' uncinetto ma avremo modo di parlarne
se lascerete dei commenti ve ne sarò grata
ciao a tutti!