sabato 9 giugno 2012

fiori rosa, fiori di pesco

all'epoca andavo alle scuole medie( è proprio il caso di dire" all' epoca")
battisti cantava questa canzone e io a squarciola urlavo, più che cantare,"fiori rosa , fiori di pesco....".ma cantavo, cioè urlavo tutte le canzoni di lucio. questa canzone mi ha perseguitato tutta la vita mentalmente e ora vi spiego:

fiori rosa fiori di pesco c'eri tu
fiori nuovi stasera esco ho un anno di più stessa strada stessa porta
scusa se son venuto qui questa sera
da solo non riuscivo a dormire perché
di notte ho ancor bisogno di te
fammi entrare per favore, solo
credevo di volare e non volo
credevo che l'azzurro dei tuoi occhi per me
fosse sempre cielo, non è
fosse sempre cielo, non è
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no, non sto sbagliando mi ami
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero (non siamo stati mai lontani)
dimmi ch'è vero (ieri era oggi, oggi è già domani)
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è ve...
Scusa, credevo proprio che fossi sola
credevo non ci fosse nessuno con te
oh, scusami tanto se puoi
signore, chiedo scusa anche a lei
ma, io ero proprio fuori di me
io ero proprio fuori di me quando dicevo
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no, non sto sbagliando mi ami
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
verso i 12anni mi chiesi" ma a parte la prima frase , cosa c' entrano i fiori di pesco?" e meditai per la prima volta sulle parole di quella canzone, la spiegazione che mi diedi , fu che lui fosse uscito in una sera di primavera,con fiori rosa, fiori di pesco, poi avendo avuto una delusione d' amore i fiori  non li notasse neanche più. e questa spiegazione mi bastò per un po' di tempo.
ma come vi dicevo , ogni tanto meditavo sulle parole di questa canzone e ora che con l' età, purtroppo sono più realistica,  mi chiedo"  è passato un anno( ho un anno di più, stessa strada stessa porta)  e tu vai da lei, così, senza preavviso, ma giusto perchè passavi da lì, se no mica ci pensavi, e pensavi di trovarla inconsonsolabile senza di te? macerata nella solitudine? e no! e brava lei!
e poi"di notte ho ancor bisogno di lei" di notte? solo di notte? ma cosa vuoi da lei? speriamo che l' altro la gratifichi di più.
ma ahimè l' età mi porta ad altre riflessioni

ma avendoli colti insieme, lei e l' altro, l' altro cosa avrà pensato di lui? avrà sentito le frasi sconnesse"fammi entrare per favore..... posso stringerti le mani?...... l' azzurro dei tuoi occhi per me....".......
bastaaaaaa ..... rivoglio la spensieratezza dei miei 12anni quando urlavo senza pensare" fiori rosa...."
mia sorella mary adora i fiori, ora questi fiori di pesco all' uncinetto sono a casa sua
ciao lucio, scusami, ma anche tu .......

1 commento:

  1. come sono delicati i fiori di pesco...infatti molti sono caduti dentro il vaso ma li lascio fa così naturale!!!ma piuttosto viva lucio e tutte le sue canzoni!!!!

    RispondiElimina