lunedì 13 agosto 2012

dai diamanti non nasce niente

in queste afose giornate sto leggendo questo libro, una vera rivelazione,
serena dandini che è un' appassionata di piante , di fiori, di terra e di letame, che va in brodo di giuggiole per
dei semi introvabili, per una talea trafugata in posti lontani,per carichi di letame particolarmenti nutrienti,
ha scritto un libro che ci apre un mondo sul giardinaggio , trattandolo dal punto di vista storico, ma ancor
meglio  futuristico, con l' agricoltura geneticamente modificata, dal punto di vista artistico,etico, comico, visivo, sensoriale, insomma se non l' avete ancora letto correte in libreria, vi si aprirà un mondo.
ha preso il titolo dalla famosa canzone di fabrizio de andrè
voglio riportarvi un brano di questo libro, una citazione del sociologo ilvo diamanti,sulle rotonde stradali, i rondò come li chiama serena
"nell' aiuola, irragiungibile a piedi,avvolta da una nuvola di gas di scarico, rumorosa come una trincea della Prima guerra mondiale,nessuno sosterà mai.nessuno si siederà mai.nessuno dormirà o leggerà o farà l' amore."
aggiungendo anche che ogni società ha i simboli che si merita, a noi son toccate le rotonde, ma....aggiugo io:

 ho abitato per molti anni in prossimità del luogo dove adesso è sorta questa rotonda,incolta, disordinata,ma
prima vi era una curva pericolosa , in prossimità di un bivio, purtroppo ho assistito a moltissimi incidenti, ora
con questa rotonda non succede più, forse certi rimedi sono il male minore

dai diamanti non nasce niente, ma dall' uncinetto roselline fra rami di timo.
lia

1 commento:

  1. è stata una piacevole pausa la mia alle 12:26! una bella citazione da un libro divertente un breve commento sulle rotonde di cui ultimamente tutti parlano e una magnifica visione di fiori colorati! grazie lia...ora vado a mangiare ciao

    RispondiElimina