sabato 3 novembre 2012

elezioni e sisters di cioccolato

 l' uragano sandy ha messo a dura prova l'america, ma   si sta facendo il possibile per tornare alla normalità, è notizia di oggi che non si correrà la maratona per la prima volta, neanche dopo l' 11 settembre era successo,stavolta è stata annullata per rispetto ai tanti senzatetto, per i tanti danni, approvo pienamente che tutte le risorse vadano agli aiuti.
Qualche vento americano spira anche in casa mia: da un po' volevo preparare i brownies,dolcetti tipici americani, ho trovato la ricetta qui

sono buonissimi e li rifarò, magari in una teglia più piccola in modo che possano diventar un po' più alti.

volevo fotografare da un po' quel bambolotto dalla pelle(dalla plastica) nera

4 anni fa , quando fu eletto obama mi parve una piccola rivoluzione, pelle nera, musulmano, almeno da parte di padre,michelle, sua moglie,(quanto mi piacciono i suoi vestiti colorati)  ammise di non sentirsi perfettamente integrata al college e non solo lì, per via del colore della sua pelle e che avrebbe fatto di tutto perchè ciò non succedesse più a nessuno, speriamo siano riusciti a cambiare qualcosa almeno su questo .

poi avevo anche quel paio di orecchini


con la clips! e qui si potrebbe aprire un mondo parlando della bigiotteria americana degli anni40-50,
ma non lo farò stavolta,troppo da dire e da far vedere, però gli orecchini (io non sono mai senza orecchini)
più grandi, quindi quelli dove la fantasia si è potuta più sbizzarrire, han tutti le clips, non potrebbero reggere il peso altriment, io negli anni ho appeso alle orecchie di tutto, ma ora le clips non le sopporto più molto,ma questo non mi ha fatto demordere dall' acquisto di questi orecchini.

quindi avendo brownies, bambolotto e orecchini ho scattato queste foto.
UN' altra notizia dalla pelle nera che  mi ha colpito piacevolmente  proviene dal kenya,
moschino(e mica per niente è il mio stilista preferito)




per la sua collezione cheap& chic, con molti capi in crochet, si è avvalso dell' aiuto di una cooperativa di donne kenyane ,le crochet sisters, che lavorano a nairobi e lavorano all' insegna del commercio equo, i loro stipendi sono superiori alla media degli stipendi del kenya, così si potranno aiutare orfani , vedove e tutta la comunità
se volete andate a visitare questo sito  di moda etica
ci sono bellissime foto di queste donne

mi vien voglia di dire" Fatemi un po' di posto in mezzo a voi, ho tanto da imparare e non solo per quel che riguarda l' uncinetto"

1 commento:

  1. staresti proprio bene in mezzo a queste donne,daresti un bel contributo con le tue manuzze...ma quanto è bello il secondo vestito di moschino!!originalissimi gli orecchini...grazie di condividere le tue cose con noi

    RispondiElimina