sabato 23 febbraio 2013

un' ITALIA di rose e fiori

in una pubblicità di una ditta che si occupa di inviare fiori in tutto  ITALIA c'è un poster raffigurante un' ITALIA fatta di rose di diversi colori
troppo forte la tentazione di riproporre la stessa versione a crochet

oggi che la nostra ITALIA è in buona parte sotto la neve, che è giorno di elezioni, che c'è l' ultimo ANGELUS di un papa stanco, oggi che speriamo che in qualche modo possiamo contribuire a far rifiorire la nostra amata nazione, ho pensato di postare questa composizione di roselline
ho sempre delle roselline pronte in casa per ogni evenienza......
il modello che di solito uso è questo
ora voglio parlarvi di una cara amica di web
la mitica annalisa di tattidee  :
due anni fa volevo delle etichette in stoffa per le mie creazioni, feci il giro delle tipografie della mia piccola vallata , ma nessuno si occupava di questo articolo,per di più mi sarebbero
piaciute personalizzate, feci una ricerca in rete e approdai a lei,
 io come sapete mi chiamo FARAONE,e tengo sempre a precisare " come gli antichi egiziani, non come le galline!" 
con un nome così come non essere affascinata dagli affascinanti antichi egizi?
spiegai questo a ANNALISA e disegnò per me questa piccola , buffa, ironica come piace a noi CLEOPATRINA
 si occupò anche della fase di stampaggio e in poco tempo mi arrivarono queste splendide etichette più i file per personalizzare ciò chedesidero
in questo suo post tutte le creazioni che ha disegnato per altre creative del web, andate a farle vista e meditate su ciò che potrebbe fare per voi.



sabato 16 febbraio 2013

la volpe lilla

domani compie 37anni la mia bimba

avevo bisogno di una modella per la mia pelliccia e ho chiesto a lei di farlo per me, ha accettato nonostante lei sia molto più sobria della sua (a volte) stravagante madre.
quando è nata avevo 18 anni,giocavo con una splendida bimba dagli occhioni azzurri,
ora anche lei è mamma di un ragazzo di 14 anni.

nel web girano molte finte volpi io ho voluto farla a punto pelliccia e lilla per smitizzare il più possibile la classica stola di volpe di una volta.
ho sentito un 'intervista all' attrice MARGHERITA BUY, che nel film MAGNIFICA PRESENZA
doveva indossare una stola di volpe, diceva che le stole son difficili da portare e che la costumista le insegnava che la stola va sempre portata un po' di traverso.
 se mi capiterà mai un' occasione per indossare questa stola cercherò di ricordarmene.

auguri ERIKA di tanta serenità

venerdì 8 febbraio 2013

la danza delle presine

da poco son venuta a conoscenza di questo evento la danza delle presine
la danza delle presine è una pagina facebook, in pratica si svolgeranno dei mercatini con le presine inviate,il ricavato delle vendite servirà per aiutare ad assistere degli ammalati, vanno spedite non oltre il 28 febbraio, ma andate alla pagina fb, lì c' è tutto ben spiegato, le presine si possono eseguire con qualsiasi tecnica, naturalmente io ho optato per l' uncinetto e spero possano servirvi da ispirazione o almeno da pungolo,

ho trovato questo modello in un TUTTO UNCINETTO del 1980


io ho leggermente modificato le spiegazioni, le mie son lavorate con uncinetto n. 3
ed ecco il mio retro presina

ed ecco lo stesso modello con cotone più sottile e un giro di maglie alte in più


mi rimetto al lavoro
ciao a tutte!

domenica 3 febbraio 2013

farò come ulisse

da tempo volevo parlarvi dell' argomento, ma adesso è arrivato il momento giusto e mettervi al corrente del momento difficile che sto vivendo
una merceria vicino a casa sta facendo gli sconti fino a esaurimento scorte!
ho cercato di tenere per me questo momento difficile ma giusto venerdì nel gruppo facebook di ELENA REGINA
si è aperta una discussione sull' accumulo compulsivo di lana e cotone e c' era chi pensava che la merciaia si fosse comprata la macchina nuova grazie ai suoi acquisti, chi dice che manca poco che la merciaia le faccia la riverenza, comunque alla fine abbiamo capito che abbiamo tutte la stessa malattia, molte confessano di essere contente così e di non voler guarire,c' è chi racconta di armadi segreti in ufficio pieni di lana, chi dice di tenerli sotto il letto , i sacchi di filati.
io ho postato nel gruppo il motivo del mio dramma, di questa merceria a cui sono costretta a passare davanti tutti i giorni, LUISA ha capito il momento difficile che sto vivendo  e ha scomodato il SOMMO POETA
"non ti curar di loro, ma guarda e passa" mi ha consigliato
già, ma venerdì mattina non ho guardato e passato sono entrata e i cumuli di lana a casa mia sono aumentati.
questo è un angolo di casa mia con ceste ripiene di lana e cotone
 questa è un' antica cappelleria da viaggio, apparteneva alla moglie di un generale alla corte dei SAVOIA, chissà cosa avrà mai visto!i cappelli che avrà trasportato, i viaggi favolosi.!
eccola ripiena degli ultimi acquisti
questo è il mobiletto che vedete vicino alle ceste, notate l 'altezza e il ripieno dello stesso

questi mobiletti li ho acquistati per il cotone cercando di dividerli per la dimensione del filato.

naturalmente questi sono i posti ......più presentabili....., ma in cantina.....oh mamma, la cantina!

per oggi basta così, ma perchè per noi crochet addicted le mercerie hanno questo richiamo ammaliatrice?

e allora anch' io voglio scomodare un poeta niente di meno che  OMERO che ci racconta di come ULISSE si faceva legare a un palo per resistere al canto delle sirene ammaliatrici,
 nel nostro caso le sirene sono le mercerie, quelle con gli sconti poi...... come ammaliano
anch' io farò come ULISSE quando passerò davanti alla mercereria tentatrice, i filati saranno lì  a occhieggiare, grandi cartelli con sconti esposti, ma io niente! come mi sentirò virtuosa se ci riuscissi!

mia madre  per un certo periodo mi diceva" un giorno o l' altro tuo marito butta fuori te e tutta la tua stoffa e lana"
 io le rispondevo
 " no , ciò non accadrà mai, perchè liberarsi di me fa in fretta , ma di tutta la lana e la stoffa come farebbe?"