giovedì 28 marzo 2013

uova sode alla salvia


a casa mia nel giorno di PASQUA preparerò queste uova come antipasto, è una preparazione semplice, ma più leggera delle solite uova ripiene con maionese e poi c' è la salvia che dona loro un' aroma particolare


ingredienti

4 uova sode sgusciate
1 cucchiaio di capperi
1 rametto di salvia fresca
1 spicchio di aglio( ma io ne metto metà)
2 fette di pancarrè
il succo  di 1 limone
olio evo, sale , pepe


staccate le foglie di salvia dal rametto, lavatele e asciugatele, mettetele nel tritatutto insieme con l'aglio e i capperi e tritateli
aggiungete il pane senza crosta, bagnato nel succo di limone, tritate per amalgamare tutti gli ingredienti, condite con il sale, il pepe e l' olio di oliva.
tagliate a spicchi le uova disponete su un piatto e copritele di salsa

questa è la ricetta,

 io invece ho tritato anche i tuorli col ripieno e le ho poi riempite,legandole con un filo di erba cipollina

io le ho tritate a coltello perchè mi piace di più la consistenza ottenuta con il coltello invece che col tritatutto
auguro una serena PASQUA a tutti


domenica 17 marzo 2013

l' altra nocciolina

quindici giorni fa son venuta a conoscenza del gruppo di LAURA SORIA , maestra di free-form crochet
era da tempo che volevo imparare questa tecnica, ma devo dirvi che è meno semplice di quel che pensavo,
son quindici giorni che imparo nuovi punti, che rovisto tra i file del gruppo, a tratti è stato frustrante, pensavo di saper lavorare a crochet, invece quanto ho da imparare! e che bello è rendersene conto.
ora il gruppo ha creato un evento l ' altra nocciolina
in pratica chi vuole può realizzare degli scrumble,  cioè quei pezzi che sto imparando a fare da quindici giorni
il free-form è composto da tanti scrumble uniti,dell' assemblamento se ne occuperà LAURA(per fortuna)
il ricavato della vendita dei manufatti realizzati andrà all' associazione LILT" Lega Italiana lotta ai i tumori"

la nocciolina( per chi è digiuno di crochet) son quelle palline che vedete negli scrumble sopra
l' altra nocciolina, si riferisce alla nocciolina che quando la trovi ti cambia la vita, lo so per esperienza, nessun caso in famiglia, in 6 mesi due persone scoprirono la terribile nocciolina, non voglio tediarvi oltre, vi dico però che ora stanno bene, quindi si guarisce, quindi aiutiamo la ricerca come possiamo.
se volete condividete nei vostri blog. 
gli scrumble devono essere in tutte le gradazioni di rosa e contenere possibilmente le simpatiche noccioline

domenica 10 marzo 2013

berretti per bimbe -aspiranti elfi

una mamma mi ha chiesto dei berretti da elfo per le sue bimbe di 3 e 8 anni
io ho crocchettato questi due berretti
il paese dove abito è famoso per le castagne,ora può darsi che tra i boschi di castagne  saltino fuori due allegre elfette.

sabato 2 marzo 2013

il rinascimento di un' orchidea

questa foto è stata scattata nel negozio FLORA FOLIES DI TORINO dove potete trovare  tante piante di orchidee phalaenopsis

girando tra i vari blog e FB.(e naturalmente frequentando negozi di fiori) mi sono accorta che molte amano questo tipo di piante
i loro fiori durano 2-3 mesi in cui possiamo godere di tutta la loro grazia
ma una volta sfiorite ci restano le foglie,qualche volta rifioriscono, sovente no, siccome son riuscita a farne rifiorire una voglio spiegarvi come ho fatto io, può darsi che abbiate la mia stessa fortuna
ecco com'è oggi la mia orchidea rifiorita, vi assicuro che è una soddisfazione grandissima

le mie sono proprio cure -basi senza entrare in tecnicismi vari

dunque le orchidee solitamente non hanno terriccio, ma uno strato di cortecce varie, se bagnamo la pianta
mettendo l' acqua dal sottovaso come si fa di solito,si bagnerebbe solo la parte di sotto, ma sopra non avrebbe umidità,quindi è meglio immergere totalmente il vaso nell'acqua per 20 min.-30 min,
magari una volta a settimana d' inverno, e due volte la settimana d' estate(o a giorni alterni se vivete in posti molto caldi), fatta questa operazione dovete togliere la pianta dall' acqua e lasciare scorrere via tutto l' eccesso d' acqua(magari lasciandole in un lavandino o vasca)

il ristagno d' acqua fa male a quasi tutte le piante

avendo niente terriccio ha bisogno di sostanze nutritive, quindi è bene concimarle almeno una volta al mese, non è strettamente necessario utilizzare un concime per orchidee , io al momento sto usando quello per i gerani

ancora una cosa che ho fatto dopo la sfioritura totale
quando è sfiorita ho tagliato alla base lo stelo che aveva i fiori con un taglio " a fetta di salame" cioè in diagonale, da lì son rispuntati i nuovi germogli.

naturalmente hanno bisogno di molta luce, magari filtrata da una tenda, non amano gli spifferi d 'aria fredda
amano il caldo.

io ho eseguito tutte le operazioni precedenti anche quando la pianta era completamente sfiorita e aveva solo le foglie

nonostante questo non è assicurata una rifioritura,ma io volevo raccontarvi la storia di come ho fatto a far rifiorire un' esemplare di queste piante tanto amate